I pesci più strani

pesce

Tante sono le specie marine che popolano i fondali, molte delle quali da noi ignorate o conosciute solo in minima parte. Ma quali sono i pesci più strani, quelli che si distinguono per nomi, dimensioni o forme? Non solo i mammiferi come gatti o cavalli ci offrono numerose curiosità, ma anche i mari sono popolati da tante varietà e particolarità, ecco alcuni esemplari.

I nomi

Alcuni pesci hanno nomi particolari che, di solito, rispecchiano alcune delle loro caratteristiche più evidenti. Il pesce pagliaccio, ad esempio, deve il suo nome alle sue coloratissime striature, bianche e arancioni, mentre il pesce chirurgo alle due piccole lame retrattili poste vicino alla coda, che usa per difendersi.

Continua a leggere

Le 7 curiosità sui dei gatti

gatti

Teneri, dolci e grandi amici a quattro zampe: i gatti sono grandi compagni di vita di molti esseri umani e numerose sono le stranezze, più o meno conosciute, che li riguardano. Ecco le 7 curiosità sui gatti più interessanti.

1) Le fusa. Forse uno dei misteri più affascinanti che ruotano intorno al mondo dei felini, queste vengono provocate da veloci contrazioni di determinati muscoli (che provocano il classico suono) sia in condizioni di piacere sia in quelle più prettamente legate al rapporto mamma e cucciolo. A volte, però, le fusa possono essere collegate anche a uno stato di malessere.

Continua a leggere

Le curiosità sui cavalli

cavallo

Eleganti, maestosi e molto amati dagli esseri umani, i cavalli non solo hanno una storia molto particolare, ma anche tante sono le curiosità che li riguardano: scopriamole insieme.

Storia

I cavalli sono originari dell’Europa, dell’America o dell’Asia? Una loro versione, meno leggiadra e snella arriva proprio dal continente nordamericano, dove sono nati, anche se i cavalli per come li conosciamo oggi sono arrivati oltreoceano proprio grazie ai conquistadores spagnoli che li hanno utilizzati per le loro scorribande del Cinquecento.

Continua a leggere

La scimmia + Twitter Factor a Reggio Emilia

Sabato 11 febbraio dalle 16 alle 18, presso la Libreria all’Arco (RE), saranno presentati i libri ‘La Scimmia che vinse il pulitzer’ di Nicola Bruno e Raffaele Mastrolonardo e “Twitter Factor” di Augusto Valeriani.

Alla presenza degli autori, di Nicola Fangareggi, direttore di 24emilia, e di Claudia Vago, social media curator, si discuterà del ruolo dei nuovi media nei processi di costruzione della notizia, delle sfide del giornalismo e, più in generale, del ruolo dei nuovi media all’interno della nostra società. Il dibattito sarà moderato da Nicola Bigi, co-fondatore di TIWI.

People:
Nicola Bruno è il co-fondatore di Effecinque. Nel 2010-2011 è stato research fellow del Reuters Institute for the Study of Journalism presso l’Università di Oxford. Scrive e ha scritto di cultura digitale e media per quotidiani e settimanali, tra cuiCorriere della Sera, il manifesto, l’Espresso e Panorama; cura inoltre un proprioblog.

Continua a leggere